NESSUNA SPESA DI SPEDIZIONE
per ogni ordine pari ad almeno 25 euro

 

 

 

Cliccando sulla copertina potrą leggere l'indice del volume

 

 

 

 

 

 

 

Floriana Briganti

Nozioni introduttive di Pedagogia della disabilitą
Le
potenzialitą della resilienza
ISBN 978-88-87752-45-8

DISPONIBILE ANCHE IN E-BOOK: 4,99 euro

   Fondamentale č indagare la complessitą della persona con disabilitą e lasua integrazione, in ambito educativo, linguistico e corporeo. La pedagogia della disabilitą deve iniziare dai termini, per questo il lavoro parte dall’analisi e dall’importanza delle parole per dire disabilitą, prima fra tutte proprio quest’ultima (disabilitą), ma anche handicap, svantaggio, menomazione, malattia, salute, diversitą, pregiudizio, stereotipo.

Si prende spunto dai testi della professoressa Anna Maria Murdaca (esperta di questi temi), che suggerisce che non si deve definire nessuno per sottrazione, affermando che č il contesto sociale a determinare la condizione di handicap, sono gli ostacoli e le barriere fisiche, ma anche quelle mentali, a favorire il processo di esclusione oppure quello di emarginazione.

Si parla poi di salute e benessere, di corpo in genere e si propone il tema della resilienza. Quest’ultima č la capacitą dell’individuo di reagire in modo propositivo nonostante le situazioni avverse. A proposito del corpo sono presi in considerazione il tema dell’ibridazione, anche tecnologica, e quello delle deformazioni, da vari punti di vista.

La resilienza viene ripensata nel campo della disabilitą destabilizzando e ricostruendo in questa chiave di lettura molteplici aspetti degli studi pregressi relativi a corpo e disabilitą.

Sono forniti strumenti teorici utili all’insegnante o all’educatore.

L’argomento centrale riguarda il legame tra corpo, disabilitą e tecnologie,tematiche che sono osservate nell’ambito degli orizzonti multimediali della formazione.

Si propongono tre tipologie di tecnologie: integrative, invasive ed estensive.

Il rapporto tra corpo e tecnologie č preso in esame in base alle seguenti peculiaritą: le tecnologie integrative - come le protesi nel campo della disabilitą, in modo specifico nell’attivitą sportiva, e le protesi estetiche, riferite alla tecnologia come miglioramento (ne fanno parte il tema della tecnologia come potenziamento e le tecnologie abilitanti); le tecnologie estensive – si parla di vita digitale, telefono, corpo virtuale, corpo tecnologico e incarnato, ma soprattutto di avatar e identitą in rete; le tecnologie invasive – gli impianti (tecnologia come invasione del corpo) e il cyborg. I riferimenti teorici provengono da ricerche e studi internazionali, soprattutto delle studiose Donna Haraway e Rosi Braidotti.

Tali riflessioni su corpo, tecnologie e disabilitą suggeriscono nuove chiavi interpretative e un nuovo modo di vedere le connessioni di queste tre tematiche distinte. Inoltre i percorsi offerti propongono strategie d’intervento mirato per l’insegnante o l’educatore.

Formato 15x21 cm. - 80 pagine, 10 euro

DISPONIBILE ANCHE IN E-BOOK: 4,99 euro

PER ACQUISTARLO ED EFFETTUARE IL DOWNLOAD IMMEDIATO CLICCHI QUI

SE VUOLE RICEVERE IL VOLUME DIRETTAMENTE A CASA CLICCHI QUI

Copyright © 1999-2017 Edizioni Manna
Per tornare alla HOME PAGE clicchi qui
Tutto il contenuto di questa pagina č proprietą intellettuale delle Edizioni Manna; la riproduzione č concessa solo dopo richiesta e approvazione via mail.
Le Edizioni Manna non sono in alcun modo responsabili del contenuto di siti esterni i cui link sono eventualmente indicati in questa pagina.